Seleziona il tuo paese

COVID-19COVID-19

COVID-19: informazioni per donne in gravidanza e genitori

La diffusione del coronavirus sta condizionando il mondo intero. Improvvisamente un senso di insicurezza, di incertezza e naturalmente anche di preoccupazione ci pervade e influenza la nostra quotidianità. Noi di MAM siamo consapevoli che le numerose e importanti misure adottate a livello mondiale per contenere la pandemia da Covid-19 stanno mettendo a dura prova intere famiglie. Vogliamo rassicurare genitori e bambini, che in questo momento delicato metteremo più che mai coesione, fiducia e sicurezza al centro del nostro lavoro quotidiano.

Gravidanza & Coronavirus

Secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), al momento non vi sono prove che la COVID-19 abbia un decorso più aggressivo nelle donne in stato di gravidanza. Tuttavia, a causa dei cambiamenti immunologici che si verificano durante una gravidanza, non è possibile escludere che le donne in gravidanza siano più suscettibili ad un’infezione.
Inoltre, un contagio andrebbe evitato anche perché non si conoscono ancora gli effetti a lungo termine (ad es. danni ai polmoni).

Allo stato attuale, secondo l’OMS non vi sono sufficienti dati per escludere con certezza la possibilità di una trasmissione al feto nel grembo materno. Tuttavia, ad oggi NON sono stati trovati virus nel latte materno, nel sangue cordonale e nella placenta di madri malate.

L’OMS e i CDC (Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie) raccomandano alle donne in gravidanza di attenersi alle misure di prevenzione generali:

  • Lavarsi regolarmente le mani per almeno 30 secondi con un detergente per mani a base di alcol o con acqua e sapone.
  • Mantenersi a distanza dalle altre persone ed evitare locali affollati e mezzi di trasporto pubblici.
  • Toccarsi il meno possibile il viso con le mani, in particolare gli occhi, il naso e la bocca.
  • Tossire o starnutire coprendosi bocca e naso con il gomito piegato o con un fazzoletto. Gettare poi immediatamente il fazzoletto utilizzato.
  • Pulire e disinfettare giornalmente le superfici con cui si viene spesso a contatto.
  • In caso di contatto con altre persone, indossare una mascherina, ad esempio durante la spesa al supermercato.

 

In caso di febbre, tosse e/o difficoltà respiratorie, prima di rivolgersi a un medico contattare il numero verde dedicato al Coronavirus e seguire le istruzioni fornite.

Contattare sempre la propria ostetrica, direttamente l’ospedale, oppure il pronto soccorso e chiedere come comportarsi. Se il/la ginecologo/a è raggiungibile, è possibile contattarlo/a telefonicamente.

Se non si sono ricevute altre istruzioni in precedenza, anche in questo caso è possibile contattare la propria ostetrica, l’ospedale o il pronto soccorso.

Se si percepiscono regolarmente movimenti del bambino, se non si verificano forti emorragie, se la placenta è ancora intatta e se ci si sente più sicure a casa, è possibile rimanere ancora un po’ a casa prima di recarsi in ospedale.

Allattamento & Coronavirus

Se lo stato di salute lo consente (ad es. in caso di decorso lieve) e dal punto di vista medico non vi sono controindicazioni, secondo l’OMS è possibile proseguire l’allattamento anche se si contrae la COVID-19. È importante lavarsi bene le mani prima e dopo e coprirsi bocca e naso con una mascherina durante l’allattamento.

In ogni caso, è assolutamente necessario discutere la procedura corretta con il proprio medico!

Sì. Tuttavia, in base alle conoscenze attuali, l’infezione non avviene attraverso il latte materno. Il neonato, come qualunque altro soggetto, può essere contagiato dalla madre per via orale ovvero per inalazione di goccioline disperse nell'aria. Tuttavia, questo può verificarsi anche in caso di allattamento artificiale. Le goccioline raggiungono il bambino a causa della vicinanza corporea con la madre tramite tosse, starnuti o la semplice respirazione. Pertanto, l’OMS e i CDC raccomandano di indossare una mascherina durante l’allattamento e di lavarsi bene le mani prima e dopo.

Il rischio di contagio può essere ridotto indossando una mascherina. Inoltre, l’OMS raccomanda di lavarsi bene le mani prima e dopo aver toccato il neonato, e di effettuare una pulizia e una disinfezione periodiche delle superfici con cui si viene spesso a contatto.

Poiché tuttavia madre e bambino sono costantemente a stretto contatto e non sempre è possibile indossare una mascherina, è in dubbio se questa strategia sia realmente efficace. Si consiglia di discutere la procedura corretta con il proprio medico.

Ad oggi non è ancora chiaro se la COVID-19 possa essere trasmessa al bambino attraverso il latte materno, ma secondo i CDC e l’Academy of Breastfeeding Medicine gli studi finora condotti NON hanno riscontrato alcun Coronavirus nel latte materno.

Poiché nei pochi studi attualmente disponibili non sono stati trovati Coronavirus nel latte materno (cfr. CDC, Academy of Breastfeeding Medicine), è possibile osservare le raccomandazioni generali per la conservazione del latte materno:

Panoramica: Conservazione del latte materno

a temperatura ambiente

4 ore

in frigorifero (0-4 °C)

fino a 3 giorni

in congelatore (-20 °C)

3 mesi

 

 

Neonato & Coronavirus

Secondo l’Unicef e i CDC i bambini non sembrano correre un rischio maggiore di contrarre la COVID-19. Tuttavia, a causa della ridotta disponibilità di dati, non è possibile descrivere con certezza gli effetti della COVID-19 su neonati e bambini. Fino ad oggi sono stati segnalati solo pochi casi tra i bambini.

Un rischio maggiore di decorso grave della malattia sussiste nei bambini (così come negli adulti) con problemi polmonari pregressi e immunodeficienza dovuta ad altre malattie.

L’OMS raccomanda ai genitori di proteggersi il più possibile durante il contatto con il proprio bambino. Prima di entrare a contatto diretto con il bambino, si devono lavare e disinfettare le mani. Durante l’allattamento, sia al seno che artificiale, la madre o il padre devono in ogni caso indossare una mascherina protettiva.

In questo caso si deve contattare assolutamente un medico o un pediatra, per confermare o escludere una possibile infezione. Secondo KidsHealth®, ad oggi il Coronavirus sembra avere un decorso più lieve nei neonati e nei bambini piccoli rispetto a quanto avviene negli adulti. Tuttavia, si consiglia di rivolgersi ad un medico.

In base alle conoscenze attuali, secondo ScienceDirect a temperatura ambiente i virus resistono fino a 9 giorni sulle superfici lisce. In media, questi sopravvivono 4-5 giorni. Al contrario, alle basse temperature o in condizioni di umidità, la durata di sopravvivenza può aumentare. Attraverso una pulizia e una disinfezione accurate è possibile rimuovere i Coronavirus. 

Il Coronavirus è più contagioso di altri agenti patogeni, pertanto è sicuramente consigliabile una maggiore igiene anche di succhietti, biberon e simili. Una sterilizzazione prima di ogni utilizzo è molto semplice: alcuni biberon, come MAM Easy-Start Anti ColicTM, dispongono di una funzione di sterilizzazione integrata, mentre tutti i succhietti MAM possono essere sterilizzati comodamente in microonde nella loro confezione. Questo metodo non è solo veloce, ma richiede anche meno energia della classica bollitura. Inoltre, in microonde è altamente probabile che, oltre ai batteri, vengano resi innocui, o per lo meno ridotti, anche i Coronavirus.

Prima e dopo la sterilizzazione, è necessario lavarsi bene le mani e utilizzare un disinfettante. Infine, anche indossare una mascherina contribuisce a impedire una possibile trasmissione dei Coronavirus a succhietti, biberon e simili durante la sterilizzazione.

La sicurezza presso MAM


Oggi più che mai, la nostra massima priorità è la sicurezza di bambini e genitori. La nostra produzione ha rafforzato le già rigide misure di sicurezza e adottato ulteriori misure igieniche per quanto riguarda la realizzazione dei prodotti MAM. Tra queste vi sono controlli giornalieri dello stato di salute dei nostri collaboratori, norme più severe per l’accesso al nostro stabilimento e una più frequente disinfezione di macchine e spogliatoi.

Durante l’attuale crisi dovuta alla COVID-19, consigliamo di fissare uno standard igienico maggiore rispetto a quello normale per i prodotti per bambini. Si raccomanda di sterilizzare biberon, tettarelle e succhietti prima di ogni utilizzo. Il modo migliore di sterilizzare i nostri prodotti è nel microonde, utilizzando la funzione auto-sterilizzante del biberon MAM Easy StartTM Anti-Colic e del pratico kit di sterilizzazione dei nostri succhietti. È rapido e utilizza una quantità di energia molto inferiore rispetto al processo di bollitura. Grazie a questa procedura, non solo è possibile uccidere i batteri, ma molto probabilmente si possono ridurre o uccidere virus come quello responsabile della COVID-19.

Tutte le informazioni sulla pulizia dei prodotti MAM sono contenute nella sezione dedicata alle FAQ del nostro sito www.mambaby.com.

Online-Shop MAM


Il nostro Online-Shop è sempre raggiungibile. Mentre la maggior parte dei nostri colleghi degli uffici sta già lavorando da casa, i nostri collaboratori del magazzino merci continuano a lavorare alacremente per garantire la consegna degli ordini. Per garantire la loro sicurezza, abbiamo inasprito le norme igieniche anche nei capannoni delle spedizioni.

Servizio clienti MAM


Naturalmente il nostro servizio clienti rimarrà operativo e risponderà a eventuali domande all’indirizzo mamshop(at)mambaby.com. Ci impegneremo a rispondere ad ogni richiesta nel minor tempo possibile. Qualora date le circostanze straordinarie dovessimo tardare a rispondere, ci scusiamo e vi ringraziamo di cuore per la comprensione.

Stay safe, stay healthy!


Per le prossime settimane auguriamo a tutte le famiglie di trovare il coraggio e la fiducia necessari. E naturalmente abbiate cura di voi. Siamo fiduciosi che riusciremo a superare questo momento difficile. E lo faremo insieme.

X