Seleziona il tuo paese

Pulizia del succhietto: aspetti fondamentali

In che modo e con quale frequenza è necessario pulire e sterilizzare i succhietti?


I bambini avvertono naturalmente il bisogno di succhiare per calmarsi, alleviare il mal di denti e prendere sonno. Di conseguenza, è opportuno prestare particolare attenzione all’igiene del succhietto per salvaguardare la salute del bambino. È vero che non bisogna mai mettere in bocca il succhietto per pulirlo? Con quale frequenza è bene sterilizzarlo? Scopritelo insieme a noi!

Non trascurate la pulizia dei succhietti, anche se sono nuovi
Il succhietto deve essere sterilizzato prima di utilizzarlo per la prima volta facendolo bollire in una pentola con la quantità d’acqua necessaria per 5 minuti oppure immergendolo in una soluzione di acqua e liquido sterilizzante.

Evitate di lasciare il succhietto nella soluzione sterilizzante per un tempo più lungo di quello consigliato, poiché il materiale potrebbe danneggiarsi. Prestate particolare attenzione al foro di ventilazione: esso consente alla tettarella di appiattirsi per adattarsi alla cavità orale, un aspetto fondamentale per il corretto sviluppo della mascella e della bocca del bambino.

Come sterilizzare correttamente i succhietti
Esistono diversi modi per rimuovere completamente i germi da un succhietto:
 

  • Bollitura: fate bollire il succhietto in una pentola con la quantità d’acqua necessaria per 5 minuti. Accertatevi che il succhietto sia completamente coperto dall’acqua e spingete fuori l’aria dalla tettarella prima di iniziare la procedura. Vi suggeriamo di utilizzare sempre la stessa pentola e di non impiegarla per qualcosa di diverso dalla sterilizzazione. Ricordatevi di controllare il livello dell’acqua in ebollizione, per evitare di bruciare le parti in plastica.
    Usare un bollitore o semplicemente versare acqua bollente su un succhietto non è sufficiente, dato che il calore si dissolve troppo in fretta per uccidere i germi.
  • Pratica confezione per la sterilizzazione: alcuni succhietti sono forniti in confezioni speciali da utilizzare per la sterilizzazione nel microonde. Per scoprire di che si tratta, guardate questo video. Le operazioni di sterilizzazione dei succhietti influenzano la vostra impronta di carbonio: ad esempio, la confezione per il trasporto e la sterilizzazione MAM riduce le emissioni di CO2 fino al 77% e contribuisce al risparmio energetico.
  • Sterilizzatore a vapore: questo contenitore per la sterilizzazione nel microonde si avvale del potere sterilizzante di calore e vapore. Sono inoltre disponibili dei dispositivi per la sterilizzazione a vapore di biberon e/o succhietti che non richiedono l’utilizzo del microonde.
  • Soluzioni sterilizzanti chimiche: solitamente consistono in pastiglie da sciogliere in acqua bollente. Gli oggetti da sterilizzare vengono successivamente immersi nella soluzione e “lasciati a bagno” per un certo periodo di tempo (leggete le istruzioni fornite nella confezione).


A cosa bisogna prestare particolare attenzione durante la pandemia da coronavirus?

Durante l’attuale crisi dovuta alla COVID-19, consigliamo di fissare uno standard igienico maggiore rispetto a quello normale per i prodotti per bambini.  Si raccomanda di sterilizzare biberon, tettarelle e succhietti prima di ogni utilizzo. Il modo migliore di sterilizzare i nostri prodotti è nel microonde, utilizzando la funzione auto-sterilizzante del biberon MAM Easy StartTM Anti-Colic e del pratico kit di sterilizzazione dei nostri succhietti.  È rapido e utilizza una quantità di energia molto inferiore rispetto al processo di bollitura.  Grazie a questa procedura, non solo è possibile uccidere i batteri, ma molto probabilmente si possono ridurre o uccidere virus come quello responsabile della COVID-19.

Fino a che età è necessario sterilizzare i succhietti e gli altri prodotti per bambini?
Le raccomandazioni degli organi ufficiali potrebbero variare da paese a paese, ma in generale si consiglia quanto segue:

Sterilizzare i succhietti fino ai 6-9 mesi di età del bambino

  • I succhietti dei neonati e dei bambini molto piccoli devono essere sterilizzati giornalmente
  • All’inizio della cosiddetta “fase orale” (cioè quando il bambino tende a portare ogni cosa alla bocca), è opportuno ridurre la frequenza della sterilizzazione e pulire i succhietti con acqua calda e detergente
  • Non lavare in lavastoviglie, poiché i detergenti abrasivi solitamente danneggiano e usurano il materiale
  • Queste indicazioni si applicano soltanto ai succhietti. Le tettarelle del biberon devono essere sempre sterilizzate, in quanto entrano a contatto con il latte


Mettere in bocca i succhietti per pulirli: sì o no?
Pulire il succhietto con la saliva significa rischiare di trasmettere al bambino batteri responsabili della carie e altri germi. Di conseguenza, è meglio evitare di mettere in bocca i succhietti per pulirli.
 

Fonti:
https://www.mambaby.com/faq/schnuller/
www.kinderarzt.at/kindergesundheit/lexikon/schnuller

X