Seleziona il tuo paese

X
SIDS (Sudden Infant Death Syndrome, sindrome della morte improvvisa del lattante)SIDS (Sudden Infant Death Syndrome, sindrome della morte improvvisa del lattante)

SIDS (Sudden Infant Death Syndrome, sindrome della morte improvvisa del lattante)

La ricerca sulla SIDS viene condotta in modo approfondito in tutto il mondo e porta continuamente alla luce nuove conoscenze scientifiche. Negli ultimi anni, le raccomandazioni relative alla posizione del lattante durante il sonno sono cambiate di frequente. Le misure che seguono sono le più aggiornate in base allo stato più recente delle conoscenze scientifiche. È pertanto tassativo rispettarle scrupolosamente al fine di ridurre al minimo il rischio per il proprio bebè.

     
  • Mettere il lattante a dormire solo sulla schiena. La posizione a pancia in giù e su un fianco aumentano il rischio di SIDS. Il lattante deve dormire in appositi sacchi porta-bebè, la cui misura deve essere perfettamente adatta alle dimensioni del bebè. Non utilizzare coperte per evitare che vadano a finire sul viso, coprendolo.
  • Utilizzare un materasso rigido e traspirante in ottimo stato e non collocare elementi in plastica tra il lenzuolo e il materasso.
  • Il lattante deve dormire nella stessa camera dei genitori, ma in un proprio lettino, dotato di sbarre. Non posizionare il lettino davanti a termosifoni e finestre.
  • Non mettere nel lettino coperte di pelliccia, trapunte e cuscini, né giocattoli di peluche.
  • La temperatura ambiente nella camera da letto deve essere compresa tra 18 e 20 gradi Celsius.
  • I vestitini del lattante devono essere adeguati alla temperatura ambiente. I genitori tendono a coprire troppo i loro bebè. All'interno del sacco porta-bebè, il cui utilizzo è fortemente consigliato, è sufficiente un body o un pigiama leggero: niente calzini, niente cuffiette ecc. Più elevata è la temperatura ambiente, meno coperto deve essere il neonato.
  • Il lattante non deve mai essere lasciato solo. Lo stress emotivo causato da solitudine, irrequietezza e stati di ansia sono fattori di rischio per la morte improvvisa.
  • Il lattante, ove possibile, nei primi mesi di vita deve essere allattato esclusivamente con latte materno. Se il lattante rifiuta il latte materno, nutrirlo con un'alimentazione adatta alla sua età e assicurargli il contatto fisico.
  • Evitare tassativamente di fumare durante la gravidanza e nello stesso ambiente del lattante. Per ogni sigaretta in meno consumata in modo attivo dalla mamma e in modo passivo dal bebè, si riduce il rischio di morte improvvisa del lattante. I neonati esposti alla nicotina durante la gravidanza sono spesso prematuri e sottopeso al momento della nascita.
  • Se si è scelto di utilizzare un succhietto, darlo al bebè ogni volta che lo si fa addormentare durante il primo anno di vita. Il succhietto deve essere utilizzato solo al termine dell'allattamento. Esistono tuttavia neonati che rifiutano il succhietto. Pertanto, è importante osservare scrupolosamente le altre misure precauzionali.

 

Aggiornare regolarmente il libretto sanitario del bebè.

X