Seleziona il tuo paese

X
Schnuller

10-12 mesi

Imparare attraverso il gioco creativo

I bambini hanno fretta di crescere, e iniziano adesso a muovere i primi passi. Anche se il vostro bambino ancora non è pronto, il mondo comincerà a diventare per lui ogni giorno più grande. Vorrebbe esplorare e sperimentare qualsiasi cosa. In questo caso alcuni giocattoli stimolanti possono essere un valido supporto. Molti di questi giocattoli potete crearli voi con le vostre mani. A questa età è possibile coinvolgere il bambino anche in cucina: è un'ottima opportunità per introdurre nuovi alimenti. Quanto più riusciranno a creare da soli, tanto più saranno curiosi di assaggiare. E quando si esce all'aria aperta, bisogna essere ben attrezzati per qualsiasi avventura: non devono mancare mai pannolini nuovi, succhietti, giocattoli e molto altro. Non dimenticate di portare la crema solare con fattore di protezione elevato oppure una crema contro il vento e le intemperie, a seconda della stagione e delle condizioni meteo. Nei bambini, la crema solare deve essere applicata più volte nell'arco di una giornata. E senza nemmeno che ve ne accorgiate, è già tempo di organizzare la prima festa di compleanno! Per scoprire di più, vi invitiamo a leggere i nostri consigli per un compleanno perfetto!

Passo dopo passo

Prima ancora di festeggiare il loro primo compleanno, i bambini che sembrano avere più fretta fanno già i loro primi passi. Per la circostanza anche il divano del soggiorno può fungere da sostegno; in ogni caso i primi passi allargano considerevolmente il raggio d’azione. Tanto alla fine i bambini vogliono andare dappertutto!

Il mio primo anno nel nuovo mondo 

Con il velocissimo sviluppo del primo anno di vita, davanti agli occhi dei genitori orgogliosi si forma una piccola personalità vera e propria con tutti i suoi capricci, le sue antipatie e occupazioni preferite. Circondato dall’affetto dei cari, tra un gioco e l’altro e con dei movimenti ancora un po’ impacciati, il bambino inizia il suo secondo anno di vita, che sicuramente gli offrirà tante esperienze e tante emozioni come i dodici mesi appena passati.

Stimolare i sensi attraverso il gioco

Imparare giocando, sin dall'inizio! 
La nuova tendenza: i giocattoli fatti a mano

I bambini sono curiosi per natura; sentono, toccano e assaggiano volentieri e sono sempre alla ricerca di nuove impressioni. Per questo devono essere stimolati. Con il giocattolo giusto.

Costruire un giocattolo interessante 

Nuove superfici, forme avvincenti, oggetti in movimento, il contrasto di forte e piano, leggero e pesante: questo giocattolo ideale non dovete comprarlo, ma lo potete realizzare facilmente da sole. 

  • Riempite delle bottiglie di plastica con fagioli, sabbia, riso o cose simili. Fanno rumori interessanti e rotolano in modo divertente.
  • Superfici diverse: create un grosso dado con i lati dalla superficie morbida, ruvida e liscia.
  • Mettete insieme degli oggetti quotidiani: una balla di stoffa compatta, una cuffietta da bagno elastica, un pettine leggero, un pezzo di legno liscio, una lattina fresca, un cuscino caldo, una spazzola ruvida, …
  • I panni si adattano a nascondersi, a fare dei nodi, ad essere sventolati e con un po’ di pratica in un battibaleno si trasformano anche in pupazzetti.
  • Palle: grandezze diverse, varie dinamiche e molteplici colori le rendono molto interessanti.

Consiglio per la sicurezza: durante il gioco un adulto dovrebbe essere sempre nelle vicinanze dei bambini per sorvegliarli.

Piccoli cuochi in erba

Normalmente per la scelta degli alimenti e dei piatti da cucinare in famiglia vige una buona regola: i genitori decidono cosa cucinare e i bambini decidono quanto mangiarne. Non nuoce però, quando si fa la spesa e si prepara da mangiare, tenere conto delle preferenze personali o di cosa è più divertente.

Trucchi da chef per chi non ama la verdura

  • Le pappe alle verdure e gli omogeneizzati sono noiosi. Non appena i bambini imparano a mordere e a masticare preferiscono qualcosa che scrocchia.
  • Mangiare con le mani è più divertente. Per cui sono meglio le verdure crude a bastoncini nell'insalata (carote, cetrioli, cavolo rapa, etc.) servite con una salsa allo yogurt.
  • La frutta di solito piace più della verdura. La soluzione: tutte due assieme. Ad esempio uva in insalata verde o pezzi di mela tra le carote grattugiate.

Dettagli colorati per un'alimentazione sana

  • I bambini mangiano molto più con gli occhi rispetto alla maggior parte degli adulti. Vale la pena preparare piatti colorati e creativi. Con questo trucco è possibile presentare bene anche gli alimenti meno amati – ad es. spiedini di verdura, salsiccia o formaggio.
  • L'occhio vuole la sua parte.  Se un salutare panino viene farcito con radicini, pomodori, cetrioli e carote a pezzetti, anche la carne sembrerà più appetitosa.

Bambini e cucina

  • I bambini sono per natura curiosi e assetati di conoscenza. Se vi fate aiutare a cucinare, il piacere di questa esperienza consentirà loro di apprezzare meglio la varietà del cibo.
  • Il massimo della realizzazione: poter accompagnare i genitori a fare la spesa e scegliere gli alimenti. All'occorrenza è possibile (almeno con i bambini più grandi) insegnare la differenza tra un acquisto mirato e  un acquisto impulsivo e spesso sbagliato.

Elenco per le attività all'aria aperta

Così sarete attrezzate per qualsiasi gita. Stare fuori casa con il vostro bambino significa essere pronte per qualsiasi evenienza e sorpresa. Non è una sfida semplice! Per facilitarvi il compito abbiamo compilato per voi un elenco degli oggetti più importanti da mettere nella borsa multifunzione. Assieme ad alcuni suggerimenti utili.

  • I vestiti di riserva non devono mancare in nessuna circostanza, includendo preferibilmente un cambio completo.
  • Tutto l'occorrente per il cambio del pannolino come pannolini, fasciatoio, salviette umide e crema per il sederino costituisce l'attrezzatura base. Sono inoltre consigliabili sacchetti e fazzoletti.
  • Bavette, bavaglini, succhietti fanno parte del contenuto essenziale di ogni borsa multifunzione.
  • I primi giocattoli spesso sono molto più importanti di quello che si pensa, soprattutto il giocattolo preferito del bambino non dovrebbe mai mancare all'interno della carrozzina.
  • A seconda della stagione dell'anno consigliamo la crema solare o in inverno una crema con protezione contro il vento e le intemperie
  • Anche una protezione dalla pioggia è un oggetto sempre utile.
  • L'alimentazione con il biberon richiede qualche preparativo. Consigliamo di mettere in borsa biberon, thermos con acqua calda e dosatore per latte in polvere separatamente e preparare il tutto direttamente in loco. Importante: lavarsi le mani prima di preparare il latte e controllare la temperatura dell'acqua!
  • Piccoli snack per i bambini più grandi o già svezzati

Protezione solare per i bambini

Una passeggiata all'aria aperta non è solo divertente, ma fa anche bene all'organismo. Il sole stimola la circolazione e ci aiuta ad accumulare vitamina D. Ma troppo sole può essere pericoloso. Soprattutto per i neonati e i bambini piccoli, la cui pelle è molto più sottile e sensibile di quella degli adulti. Pertanto è molto importante, ogni volta che si trascorre del tempo all'aperto, procurarsi una protezione aggiuntiva con creme solari e vestendosi di più.
Come regola d'oro per i bambini vale: evitare l'esposizione diretta ai raggi solari – soprattutto nei primi sei mesi di vita. Ma è anche consigliabile evitare l'esposizione nelle ore centrali della giornata, quando il sole è più forte. Le proprietà positive del sole non vengono schermate: già dopo 15 minuti all'ombra la carenza di vitamina D diminuisce. Ricordatevi soprattutto che le nuvole e l'ombra non proteggono dai raggi UV.
Non dimenticate quindi di indossare magliette a manica lunga, pantaloni, cappelli e occhiali da sole anche nelle giornate nuvolose!

Creme solari per neonati

Al di sotto dei 6 mesi di vita la crema solare non è consigliabile, poiché potrebbe irritare la pelle dei neonati. Nei bambini più grandi si consiglia di utilizzare creme speciali per bambini con un fattore di protezione solare (LSF) di almeno 30. Questo significa che le difese naturali della pelle vengono aumentate 30 volte. Più chiara è la pelle, minore è la sua capacità di difesa – per cui occorre scegliere un LSF adatto.

Occhiali da sole per bambini

Gli occhiali da sole non devono costare molto per fornire una protezione UV elevata. Non è importante che lenti scure siano scure, conta molto più lo speciale rivestimento che blocca i raggi UV. La maggior parte dei bambini accetta di buon grado gli occhiali da sole e impara a indossarli fin da piccolo.

I più importanti consigli sulla protezione solare

  • Evitare la calura di mezzogiorno: restare all'ombra tra le 10:00 e le 14:00!
  • Vestiti di cotone leggeri: il cotone protegge meglio delle fibre artificiali, i vestiti scuri sono meglio di quelli chiari.
  • Cappello/visiera: coprire sempre bene il capo e il collo del bambino.
  • Occhiali da sole con protezione UV: prestare attenzione alla marcatura secondo lo standard di protezione UV!
  • Proteggersi all'ombra: la luce UV si riflette in tutte le direzioni, soprattutto sull'acqua e sulla neve.
  • Cambiare i vestiti bagnati: le fibre bagnate lasciano passare quasi il doppio dei raggi UV rispetto a quelli asciutti.
  • Attenzione al vento e all'acqua: il vento e l'acqua rinfrescano, ma non fanno diminuire i raggi UV.
  • Incremarsi con cura: non dimenticare le orecchie, le piante dei piedi e la zona attorno agli occhi!

Il primo compleanno

E’ già passato un anno?

Un fantastico motivo per festeggiare!
Fate attenzione a un paio di cose e la festa sarà un vero successo. 

Se i piccoli festeggiati ancora non capiscono, perché festeggiare? Perché anche ai bambini piacciono le feste. Si godono la confusione e la bella atmosfera e soprattutto il fatto di stare al centro dell’attenzione.

  • L’invito: un elemento creativo, vedere anche “La prima corrispondenza”. Può essere, per esempio, un’idea carina il reportage fotografico per il primo anno di vita.
  • Gli ospiti: meglio pochi. Regola semplice per i compleanni dei bambini: il numero degli anni del bambino corrisponde al numero dei bambini in grado di sopportare la festa. L'attenzione degli adulti è molto ben accetta; in questo caso sono i genitori a decidere il numero degli ospiti.
  • Il catering. Una buona torta rende felici i più grandi, piuttosto che il festeggiato: lui preferisce il suo solito adorato cibo.
  • I regali. Nella testa del bambino ancora non si è creata l’associazione: “compleanno = ricevere regali”. Ai bambini piace sempre un giocattolo adatto a loro, ma il compleanno potrebbe essere un’occasione per regalare qualcosa che piaccia anche ai genitori.
  • Il programma. Non è ancora necessario un intrattenimento dispendioso, che vada dal buffet ai giochi organizzati. Il primissimo compleanno riesce al meglio se tutti gli adulti si occupano dei piccoli con attenzione e affetto.
X