Pregnant woman sits on the couch and holds a pair of baby shoes in front of her baby bump.

Settimane Di Gravidanza

Trentatreesima settimana di gravidanza

Inizia il 9° mese di gravidanza


Anche se sei già al nono mese, manca ancora un po' di tempo alla data presunta del parto. Normalmente l'intera gravidanza dura 10 mesi, quindi sei più o meno a metà del 3° trimestre. Scopri cosa sta succedendo al tuo bambino, il motivo per cui dovresti procurarti dell'olio e leggi altre informazioni importanti relative alla 33ª settimana di gravidanza!

Cosa accade in grembo nella trentatreesima settimana di gravidanza?

Il feto è lungo circa 43 cm (dalla testa ai piedi) e pesa circa 1900-2000 grammi.

I polmoni del tuo bambino hanno continuato a svilupparsi assiduamente. In caso di un parto prematuro, il piccolo avrebbe già ottime possibilità di riuscire a sopravvivere fuori dall'utero senza bisogno di molto aiuto. Anche il sistema immunitario sta facendo passi da gigante. La barriera placentare diventa sempre più permeabile, in modo che gli anticorpi della madre riescano a raggiungere il feto. 

Se sei in attesa di un maschietto, a questo punto i testicoli dovrebbero essere discesi nello scroto. 

Ora il tuo bambino è grande più o meno come un gambo di sedano.

Ora il tuo bambino è grande più o meno come un gambo di sedano.

È quasi ora che il tuo bebè si prepari alla nascita posizionandosi a testa in giù. Le contrazioni prodromiche contribuiscono a farlo scivolare ulteriormente verso il basso prima che inizi il travaglio. 

È importante prestare attenzione ai suoi movimenti, in quanto sentirlo muovere è segno del fatto che sta bene. Dovresti continuare a sentire i suoi movimenti fino al momento in cui entri in travaglio e anche durante il travaglio stesso! Fidati sempre del tuo istinto: se sei preoccupata o noti un cambiamento rispetto agli abituali movimenti del tuo bebè, chiama l’ostetrica o il reparto maternità.

Come ti senti durante la trentatreesima settimana di gravidanza?

A volte le false contrazioni si presentano come fitte nella zona pelvica e alla schiena e hanno il compito di far sì che il tuo bambino scivoli verso la parte inferiore del bacino. Ciò può modificare l'aspetto del pancione. Questo cambio di posizione ha un grande vantaggio per te, perché ti consente di respirare un po' meglio, ma può anche comportare un aumento della pressione sulla vescica (anche se probabilmente ci sei già abituata, giusto?!).

Se avverti dolore nella parte superiore dell'addome, se si verifica un'emorragia, noti del liquido acquoso fuoriuscire dalla vagina o acquisti improvvisamente molto peso oppure se hai un'eccessiva ritenzione idrica, è opportuno che tu ti rivolga al medico. Questi potrebbero essere segnali di un disturbo tipico della gravidanza. Il rischio è molto basso ma, per sicurezza, è sempre meglio fare un controllo.

Non è detto che nelle ultime settimane di gravidanza l'elenco dei sintomi si sia ridotto, quindi prenditi una pausa il più spesso possibile. Al tuo partner piace coccolarti con massaggi ai piedi e/o alla schiena? Congratulazioni! Se non sei così fortunata, puoi comunque metterti nelle mani di un professionista. Poiché ormai il pancione ti ostacola in tutto, fare una pedicure con massaggio è particolarmente piacevole e ti risparmia l'incombenza di dover fare da sola. 

A proposito di prendersi cura di se stesse: ora puoi iniziare a praticare il massaggio per allungare i muscoli del perineo (il tessuto tra la vagina e l'ano) per preparare la vagina al parto e per prevenire una lacerazione perineale.

Come si fa il massaggio al perineo in preparazione al parto?

  • Lavati le mani con estrema cura, in modo da evitare infezioni batteriche.   
  • Lubrifica le dita con un po' d'olio (ad es., olio di mandorle, d'oliva o un olio specifico per massaggi perineali).
  • Allarga l'ingresso vaginale e la regione perineale muovendo le dita delicatamente in senso circolare, e poi avanti e indietro, in alto e in basso. Procedi così per alcuni minuti. Sentirai tirare piuttosto forte, ma non dovrebbe essere eccessivamente doloroso. Fai attenzione a non danneggiare i tessuti del perineo. Se hai dei dubbi, lascia che il tuo medico ti mostri il modo migliore per procedere.

In ogni caso, l'obiettivo è rendere la pelle più elastica e abituarsi alla sensazione di allungamento della muscolatura perineale. Se ti prepari nel modo giusto, puoi affrontare il parto con più serenità. Più ti sentirai a tuo agio, meglio andrà il parto!  


Foto: Shutterstock

Prodotti MAM consigliati per voi

MAM Start Flow- Succhietto

Misura molto piccola per i neonati

12,38 €
Paracapezzoli Misura 1

Per un sostegno temporaneo durante il periodo dell'allattamento

11,99 €
MAM Individual 0+ - Succhietto

Per i bambini da 6 mesi in su che amano distinguersi

40,00 €